Monteleone (FLI) :“Al via costruzione di un altro centro destra”

Pubblichiamo la nota del Capogruppo di Futuro e Libertà al Consiglio Comunale di Torremaggiore, dott. Pasquale Monteleone appena rientrato da Milano dalla Costituente del nuovo soggetto politico Futuro e Libertà per l’Italia.

Cosa riportiamo a casa, dopo la tre giorni di partecipazione alla Assemblea Costituente di Futuro e Libertà per l’Italia a Milano? Tanti amici e simpatizzanti mi hanno posto questa domanda ed io proverò a rispondere con semplicità e chiarezza.
Nel corso dei dibattiti cui ho partecipato, tra gli stand delle associazioni che hanno dato vita al neonato movimento politico si è avvertita tutta la preoccupazione per gli scenari politici e sociali che stanno caratterizzando quest’ultimo periodo e allo stesso tempo il desiderio di reagire, di guardare con rinnovata fiducia al futuro.
Sì, perché la battaglia politica e culturale che abbiamo cominciato alcuni mesi fa, guarda esclusivamente al nostro domani, a quello dell’Italia in primo luogo fino alle nostre realtà locali, a quelle comunità fatte di cittadini sempre più disorientati, sfiduciati e che considerano la politica e chi la pratica ormai non più credibile.
Tantissimi giovani hanno aderito al nostro nuovo corso e naturalmente questo è uno dei principali motivi di soddisfazione e di speranza che ci inducono a fare sempre meglio e di più, ad essere di esempio a chi si avvicina per la prima volta alla politica oppure per chi, deluso da precedenti esperienze, vorrebbe mollare e ritirarsi a vita privata; un pericolo questo, che incombe talvolta anche su di me (che ormai ho un quindicennio di militanza politica) se considero i fatti e i misfatti di casa nostra (Torremaggiore).
È stato un appuntamento comunitario, semplice, senza troppo sfarzo, dove si poteva dialogare con tutti, anche con i cosiddetti “big”, segno anche questo di un ritorno alla politica dal volto umano; molto diversa dal congresso fondativo del Pdl, cui pure avevo partecipato come delegato, fatto di effetti speciali, di uno stile americano, sfarzosa e soprattutto gratis…!Una esperienza diversa anche da quella esaltante di Bastia Umbra, a novembre. Quella meneghina, a tutti gli effetti un congresso, invece, si è svolta con commissioni di lavoro per mettere appunto il programma, le iniziative da proporre all’Italia e alle nostre città per il prossimo decennio, affiancando ai valori tradizionali della destra quali legalità, socialità, merito, unità nazionale quelli della innovazione nel rapporto tra capitale e lavoro, il tema dell’ambiente come occasione di tutela ma anche di sviluppo, di un welfare e della sussidiarietà che lascia spazi alle iniziative migliori dei privati e che non si lascia scappare le menti più acute all’estero.
Riportando queste considerazioni nell’alveo della nostra Torremaggiore, intanto, sono contento del lavoro sin qui svolto, grazie ad un gruppo di persone libere che hanno costituito il primo nucleo fondativo del nostro movimento. Ora però ci attende la sfida ulteriore di penetrazione della nostra città, della capacità che certo non ci manca di parlare ai nostri concittadini e spiegare loro perché ci impegniamo, perché è necessario tornare ad avere una “passione civica”.
Credo che, osservando le vicende dell’ultimo anno nella nostra città, non sarà facile convincere la gente che un altro modo di fare politica è possibile ma questa resta anche la sfida più affascinante e motivante che proveremo a vincere nei prossimi anni.


Il Capogruppo di Futuro e Libertà per l’Italia a Torremaggiore (Fg)
dott. Pasquale Monteleone


Commenta la nota del capogruppo futurista su Facebook

Richiedi l’amicizia al Comitato Elettorale di Lino Monteleone

One thought on “Monteleone (FLI) :“Al via costruzione di un altro centro destra”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*