118 MATTINATA, GATTA (FI): SENZA INFERMIERI, LA ASL SI ATTIVI. LE EMERGENZE NON SCOMPAIONO PER IL CORONAVIRUS!

Nota del vicepresidente del Consiglio regionale, Giandiego Gatta di Forza Italia.


“Il Coronavirus è la sfida del nostro tempo, ma qualcuno dovrebbe ricordarsi che le emergenze e le altre patologie non sono scomparse per fare spazio all’epidemia. I cittadini continuano, purtroppo, ad avere necessità di cure urgenti e non si può comprimere il servizio, non assicurando, di fatto, un’assistenza completa per le emergenze. Siamo costretti, perciò, a denunciare quanto sta avvenendo nel territorio di Mattinata: l’associazione che gestisce il 118, dal 22 marzo non è più in grado di assicurare la presenza degli infermieri sulle postazioni. Il servizio, di solito, si compone di un’ambulanza con a bordo autista, soccorritore e infermiere; e di un’automedica con medico e autista, che viene attivata nei codici più gravi. Adesso, non c’è più l’infermiere sull’ambulanza e in caso di chiamata giungono solo due operatori (spesso vittime anche di intemperanze, se non di vere e proprie aggressioni). Tutto ciò, oltre a mettere a rischio l’incolumità degli operatori, non garantisce ai cittadini-pazienti un soccorso adeguato. Allora, vorremmo capire cosa abbia deciso di fare nel territorio la direzione generale della Asl di Foggia, da cui stiamo ancora aspettando risposte puntuali sul destino dell’Ospedale di Manfredonia, dove ci sono reparti chiusi e mai utilizzati, come quello di Ginecologia: chiuso, con sale operatorie mai utilizzate. Un ulteriore monumento allo spreco ed un’ulteriore prova di irresponsabilità in un momento drammatico come quello che stiamo vivendo”.