E’ deceduto l’avv. on. Salvatore Tatarella che lascia un vuoto enorme nel mondo politico

Questa mattina 28 gennaio 2017 è deceduto nella sua abitazione privata a Bari l’Avv. Salvatore Tatarella. Si è spento a causa di un male incurabile. Salvatore Tatarella era il fratello dell’ex vice premier Pinuccio Tatarella ( Governo Berlusconi I – 1994). Avvocato, iniziò la sua vita politica nel MSI e fu consigliere comunale a Cerignola. Venne eletto sindaco della “rossa” Cerignola per la prima volta il 5 dicembre 1993. Nel 1994 venne eletto deputato al Parlamento europeo con circa 150.000 preferenze per poi essere rieletto sindaco con il 60% dei consensi. Dal 1995 è stato componente della direzione nazionale di Alleanza Nazionale. Si dimise dall’Europarlamento per candidarsi alle suppletive della Camera del 1999 di Bari, nella circoscrizione rimasta vacante per la morte di Pinuccio. Venne eletto deputato per il Polo per le Libertà e dal 1999 è stato anche coordinatore regionale del partito in Puglia. Nel 2001 si è ricandidato alla Camera nel collegio di Cerignola: sostenuto dalla Casa delle Libertà, ottenne il 45,0% dei voti e venne sconfitto dal rappresentante dell’Ulivo Francesco Bonito per meno di 400 voti. Nel 2004 si dimette dalla Camera e viene rieletto deputato al Parlamento europeo con la lista di Alleanza Nazionale nella circoscrizione sud. Tatarella ha ricevuto oltre 52.000 preferenze, arrivando dietro a Fini, Gasparri e Alemanno. Iscritto al gruppo parlamentare Unione per l’Europa delle Nazioni, è stato membro della Delegazione alla commissione parlamentare mista UE-Romania, della Delegazione per le relazioni con i paesi dell’Europa sudorientale, della Delegazione all’Assemblea parlamentare Euromediterranea. Nel 2009 aderisce insieme ad AN al neonato Popolo della Libertà, venendo nominato nella Direzione nazionale dello stesso, (il più importante organismo dopo l’Ufficio di Presidenza composto da Ministri e Presidenti Regione del PdL), tra i 90 componenti del nuovo partito. Si ripresenta alle elezioni europee del 2009 con il Popolo della Libertà come vice capolista dopo Silvio Berlusconi nella Circoscrizione Sud e viene rieletto con oltre 92.000 preferenze, aderendo poi al Gruppo del Partito Popolare Europeo. Nel PE è membro della Commissione per l’ambiente, la sanità pubblica e la sicurezza alimentare e membro sostituto della Commissione per i trasporti e il turismo. È stato inoltre vicepresidente Regionale dell’ANCI-Puglia, consigliere comunale a Cerignola e direttore politico del bisettimanale Puglia d’Oggi, fondato negli anni sessanta dal fratello Pinuccio, responsabile per le celebrazioni per il ventennale della scomparsa di Giorgio Almirante, storico leader del MSI. Lascia la Direzione Nazionale del Pdl dopo lo scontro tra Silvio Berlusconi e Gianfranco Fini del luglio 2010, seguendo quest’ultimo. Grande impegno speso anche per la realizzazione della Fondazione Giuseppe Tatarella.

 

Per l’ultimo saluto è  aperta dalle 17 di oggi (sabato 28) la Camera ardente al Comune di Bari.
Dalle 8 di domani (domenica 29) verrà allestita Camera ardente al Comune di Cerignola, la città che lo ha visto sindaco, esperienza che più di tutte portava nel cuore.
Alle 15, 30 saranno celebrati i funerali al Duomo di Cerignola.