Lettera aperta ai giovani della Capitanata

Pubblichiamo una lettera aperta di un figlio della terra di Capitanata, emigrato come tanti per motivi di lavoro nello sviluppato Nord dove si evidenzia tutto lo sconcerto per l’indifferenza delle nuove leve nei confronti degli interessi verso la propria terra, ma vi è anche un grande appello affinchè la situazione possa cambiare partendo proprio da un rapporto sinergico tra le giovani leve per poter rinnovare la classe dirigente della nostra provincia che subisce ogni giorno i ricatti di una Regione che tutela sempre più gli interessi del barese e del resto della Puglia e se ne frega del foggiano e di tutti i suoi figli. Il giovane laureato si rivolge anche alla Lega non condividendo il suo modo di far politica, lo stesso si occupa di Risorse Umane ed Organizzazione presso una società veneta che fà capo alla KERSELF SPA protagonista della nuova Green Economy, è leader italiano nell’attività di system integration di impianti fotovoltaici e campi solari di qualsiasi dimensione sia per l’ uso privato sia per quello industriale. Inoltre il sociologo torremaggiorese è da sempre in prima linea per la valorizzazione del capitale umano giovanile per lo sviluppo del territorio, ed ha organizzato in attivo molte iniziative di stampo sociale per la sua terra natale. L’auspicio per  una unione giovanile locale sembra essere chiaramente il futuro progetto del sociologo, che a questo punto potrebbe far nascere in tempi non biblici, la chiamata alle armi sembra essere al primo step.

Siamo oramai al baratro totale. I giovani scarsamente seguiti dagli adulti nel coinvolgimento empirico dell’inserimento lavorativo più efficace ed efficiente per la nostra realtà socio-economica non riescono nella Daunia ad ottenere risultati in termini di economicità. Il potere barese e la Lega Nord rappresentano la nostra morte definitiva grazie alla loro grande capacità di unione, schiocca e depravata di trascurare e sottomettere la Provincia di Foggia . Le nostre colpe sono molte a partire dall’indifferenza e la paura che i giovani nutrono verso la partecipazione politica.
Se non cominciamo a preparaci per le prossime elezioni nazionali e provinciali organizzando una strategia capace di valorizzare l’integrazione tra i partiti locali sempre meno capaci di fronteggiare le problematicità nel nostro futuro sviluppo sostenibile non avremo mai processi e procedure per il nostro riscatto verso tutti i settori partendo dall’agroalimentare e seguendo la strada dell’implementazione di servizi e strutture per il commercio qualitativo della nostra meravigliosa Foggia e Provincia.
NO AL POTERE BARESE NO ALLA LEGA NORD SI A UOMINI E DONNE DI NOSTRA ESTRAZIONE SOCIALE PER GARANTIRE IL RISCATTO DEL SUD MIGLIORE.

dott.Giovanni Corleone

Giovanni Corleone

Sul social network FACEBOOK è presente un gruppo dedicato al sociologo torremaggiorese

One thought on “Lettera aperta ai giovani della Capitanata

  1. Ciao a tutti,
    sono il Dott. Giovanni Corleone e Vi scrivo innanzitutto per aver pubblicato le mie parole che nascono da una forte consapevolezza. Una tristezza profonda che non mi da pace. Amo la mia terra profondamente e come mia mission so che tra non molto cerchero’ in tutti i modi di tornare ad essere presente nella mia adorabile Torremaggiore per il solo fatto che c’è bisogno di un ritorno di massa di noi giovani ed io voglio esserne un esempio di primo insediamento. In Capitanata c’è necessità di dare una svolta e per questo Vi chiedo di aiurìtarmi nell’opera propositiva che progettualmente mi sto occupando di stilare e successivamente realizzare. Vince solo il team e per questo Vi chiedo di fornire idee geniali e proposte concrete per la nostra spendida CAPITANATA.
    Politicamente l’unico mio intento è quello di riprenderci un posto di rilievo a livello regionale e nazionale combattendo lo stupido predominio barese e leghista che sta oltraggiando ogni forma di iniziativa colpendoci economicamente nella nostra microimpresa agroalimentare e nella cancellazione di servizi e strutture indispensabili per l’accoglienza e la esplosiva ripresa che Vi assicuro ci sarà SOLO SE NOI GIOVANI CI UNIREMO.
    GRAZIE NON PERDIAMOCI DI VISTA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*