Chi siamo

La mission del portale DauniaCom.it è quella di raccogliere le notizie in tempo reale sulla Provincia di Foggia:dal Tavoliere,dal Gargano e dal Subappennino Dauno.Ha l’ambizione di diventare un punto di riferimento per tutti coloro che si vogliono aggiornare in rete su tutto quello che accade nella Daunia, con un occhio rivolto verso la cronaca, le operazioni eseguite dalle Forze dell’Ordine presenti sul territorio,le attività turistiche e di valorizzazione del territorio, i programmi di feste e sagre popolari,la pubblicazione dei comunicati stampa dei principali enti: Istituzioni,CCIAA, Confindustria, Associazioni di volontariato….

DAUNIACOM.IT NON E’ UNA TESTATA GIORNALISTICA E NON E’ COLLEGATA A NESSUNA EMITTENTE TELEVISIVA 

DauniaCom.it è un Sito con aggiornamento ad intervalli NON regolari.

Non rientrante nella categoria dell’informazione periodica stabilita dalla Legge 7 marzo 2001, n.62

Segnalaci notizie o inviaci comunicati stampa clicca qui

Un pensiero riguardo “Chi siamo

  • 7 dicembre 2009 in 10:08
    Permalink

    Sono un meridionale 40enne, originario di Manfredonia (FG) che per motivi di lavoro, così come tanti miei conterranei, sono finito tra le nebbie della pianura padana.
    Non basta i tanti ben noti sacrifici connessi al problema del costo della vita, specialmente da quando è stato introdotto l’euro.
    Vengono sempre più aumentate le tariffe dei biglietti ferroviari offrendoci in cambio servizi da … Quarto Mondo!
    Ma non è tutto! Non finisce qui!
    Ho saputo che, con l’introduzione del nuovo orario ferroviario, a partire dal prossimo 13 dicembre 2009, i treni a lunga percorrenza, compresi quelli dei collegamenti tra nord e sud Italia, saranno tutti Eurostar!
    Niente più Espressi e Intercity!
    Ciò significa ulteriori sacrifici e penalizzazioni!
    La vita già di per sè complicata ce la devono complicare sempre più, specialmente per noi meridionali!
    Tutto ciò va pure in contrasto con la tanto sbandierata pubblicità di voler incentivare, valorizzare, promuovere il trasporto su rotaia, considerato a basso impatto ambientale rispetto a quello su gomma!
    In questo modo la gente, per non farsi salassare dalle ferrovie italiane con le tariffe dei biglietti, si sentirebbe sempre più indotta ad utilizzare l’auto privata, con tutte le ben note spiacevoli conseguenze di impatto ambientale!
    Che bella coerenza da parte di chi gestisce le ferrovie!!
    E’ veramente uno schifo!!!!

    FRANCESCO BRUNETTI
    FERRARA

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*