GIRO D’ITALIA TAPPA GIOVINAZZO VIESTE: LA PROVINCIA DI FOGGIA HA CHIESTO ALLA REGIONE PUGLIA UN INCONTRO CON TUTTI GLI ATTORI INTERESSATI

Di seguito si riporta il testo della missiva inviata in data odierna dal Presidente della Provincia, Nicola Gatta al Presidente della Regione Puglia, all’Assessore regionale allo Sport e p.c. a RCS Sport S-p.A. ed al Prefetto di Foggia.
“Con riferimento alla competizione ciclistica denominata GIRO D’ITALIA  2020 – TAPPA GIOVINAZZO – VIESTE – DEL 17 MAGGIO 2020 – organizzata da RCS Sport S.p.A. con sede a Milano, di cui si è appreso da organi di stampa – che interesserà, tra l’altro, anche alcune strade provinciali, si rappresenta quanto segue.
Con nota dello scrivente, prot. n. 62784 del 30.12.2019, indirizzata alla Società RCS Sport spa, organizzatrice dell’incontro, alla Regione ed alla Prefettura di Foggia – mio malgrado – è stato evidenziato che il Dirigente del Settore Viabilità di questo Ente, con nota prot. n. 62657 del 30.12.2019, ha comunicato che le strade provinciali interessate dalla suddetta manifestazione sportiva, che di seguito si riportano, sono caratterizzate da notevoli criticità, peraltro, da tempo si è provveduto alla limitazione della velocità di percorrenza.
–    S.P. N. 141 (delle Saline) ex S.S. 159;
–    S.P. N. 55 (Macchia-Monte Sant’Angelo);
–    S.P. N. 53 (Mattinata-Vieste);
–    S.P. N. 54 (Campi-Pugnochiuso-Coppa Santa Tecla).
Sulla base di tali presupposti, è stato comunicato, altresì – come peraltro scritto dal Dirigente nella nota sopra richiamata – che non sussistono i presupposti di sicurezza per il rilascio del nulla osta per lo svolgimento della suddetta manifestazione ciclistica, di competenza di questa Amministrazione, poiché necessita effettuare lavori urgenti ed indifferibili per ripristino del piano viabile, con una provvista finanziaria di cui non si dispone.
Con nota prot. n. 1306 del 14.01.2020, è stato richiesto a codesta Regione Puglia di voler valutare la possibilità di finanziare gli interventi urgenti ed indifferibili per ripristino del piano viabile delle strade provinciali interessate dal Giro d’Italia.
Con nota pec del 28.01.2020, RCS Sport S.p.A., in riferimento alla nota provinciale prot. n. 62784 del 30.12.2019, ha comunicato che ”abbiamo provveduto ad effettuare un sopralluogo del percorso di gara e che i nostri tecnici incaricati hanno valutato l’intero tracciato nella provincia di Foggia evidenziando alcune criticità nei seguenti punti (le indicazioni chilometriche si riferiscono alla tabella di marcia allegata):
•    Dal km 55 dopo S.MARGHERITA DI SAVOIA al km 75 loc. IPPOCAMPO sulla SS159: presenza di alcuni cedimenti laterali buche;
•    Km 107 MONTE S.ANGELO: buche da sistemare nei primi 100m SS89dir B nel tratto di discesa;
•    Dal km 149 COPPA S.TECLA discesa direzione PUGNOCHIUSO SP54: alcune buche da sistemare e pulizia ai lati della sede stradale
•    Dal km 155 PUGNOCHIUSO al km 174 VIESTE SP54/SP53: alcune buche;
•    Il circuito finale di VIESTE richiede interventi volti a sistemare alcuni tratti , in particolare in via Saragat , via Coppitelle (buche), sulla SS89 e sulla SP52ter (buche e avvallamenti)”.
Il Direttore Ciclismo di RCS Sport S.p.A ha comunicato, infine, che “Gli interventi sopraelencati sono ritenuti sufficienti a rendere il percorso idoneo allo svolgimento della manifestazione ciclistica”.
Il Settore Viabilità provinciale è stato già incaricato e sta provvedendo alla redazione del progetto esecutivo per il superamento delle criticità rilevate dai tecnici incaricati da RCS Sport S.p.A., che hanno valutato l’intero tracciato.
Tanto premesso, si chiede cortesemente a codesta Regione Puglia di voler promuovere, con tutti i soggetti interessati, un incontro per il superamento delle criticità sopra illustrate, poiché è mia ferma convinzione che il Giro d’Italia è una vetrina mondiale e rappresenta una grande opportunità con un rilevante ritorno di immagine per tutta la Capitanata in termini sportivi, turistici ed economici”.