Il dem Paolo Campo interviene sull’Ospedale di Manfredonia: non ci saranno tagli ed anzi ci sarà un potenziamento di alcuni servizi

Dichiarazione del presidente del Gruppo Pd Consiglio Puglia, Paolo Campo: “L’impegno per la tutela e la valorizzazione dell’ospedale di Manfredonia si misurano sulla concretezza dell’azione e il realismo degli obiettivi.

Comprendo bene il movente politico e civico da cui origina la proposta di classificazione del San Camillo quale ‘ospedale di primo livello’ avanzata dal consigliere regionale Giandiego Gatta e condivisa dalla Commissione Sanità del Consiglio regionale.La comprensione, però, non può sovvertire la realtà del piano di riordino ospedaliero e dei vincoli finanziari imposti alla Regione Puglia dal Ministero della Salute.Quella legittima istanza non potrà essere accolta, e non per questo dobbiamo ritenere inevitabile la chiusura del nostro ospedale.Al contrario, dobbiamo impegnarci, ed io lo sto facendo da tempo, a scongiurare ulteriori tagli, che non ci saranno, e ad innescare processi positivi di potenziamento, realizzabili tecnicamente e sostenibili finanziariamente.Questo non è il tempo delle polemiche contro chi governa, a Bari o a Roma, perché il risultato non cambierebbe se a governare ci fosse chi oggi è all’opposizione. Questo è il tempo dell’impegno unitario, coerente e razionale in favore della comunità di Manfredonia e del Gargano e dell’attuazione più ampia possibile del diritto alla salute e all’assistenza sanitaria”.