Aeroporto di Foggia Gino Lisa, la Barone (M5S) incalza Emiliano: servono tempi certi per l’allungamento della pista atteso da anni

“Sul futuro dell’aeroporto Gino Lisa servono fatti e non parole. A Bari la pista dell’aeroporto è stata allungata nel giro di otto giorni, lo stesso intervento che invece a Foggia si attende da sei anni. Emiliano deve dare tempi certi per l’inizio degli interventi sulla pista”. Così la consigliera del M5S Rosa Barone che torna a chiedere al Presidente Emiliano una risposta all’interrogazione depositata mesi fa per avere chiarimenti sulla DGR n. 1590 dello scorso 3 ottobre, con cui la Giunta Regionale ha destinato il Gino Lisa a diventare il nuovo polo della Protezione Civile Regionale.

“Il Movimento Cinque Stelle – continua la pentastellata – da subito ha posto una serie d’interrogativi sulle modalità con cui il Gino Lisa diventerà il Polo della Protezione Civile Regionale.. Nella delibera infatti non si parla di tempi certi per l’inizio degli interventi che riguarderanno anche l’allungamento della pista, e non ci sono riferimenti alla gara già espletata. Vogliamo sapere dunque se questa collima con la nuova procedura o se bisognerà ripartire da zero”.

Aeroporto Civile "Gino Lisa" Foggia - www.dauniacom.it -
Aeroporto Civile “Gino Lisa” Foggia – www.dauniacom.it –

Secondo la consigliera cinquestelle, al Punto 3 della Delibera 1590/2017, nel demandare ad AdP SpA, di concerto con la Sezione regionale Protezione Civile e la Sezione Infrastrutture per la Mobilità, il compito di elaborare uno studio che preveda il potenziamento infrastrutturale dell’Aeroporto di Foggia sia per le esigenze di mobilità dei cittadini sia per costituirne un centro strategico e polo logistico della Protezione Civile regionale, non è chiaramente individuato il contenuto dello studio commissionato. Non essendo stato individuato un termine per l’espletamento del compito assegnato ad AdP e alla Sezione Regionale della Protezione civile, si prospetta anche la concreta possibilità che già nella fase di elaborazione i tempi si dilatino ulteriormente.

“Non è chiaro – continua la consigliera cinquestelle – come s’intendano coordinare, anche sotto il profilo temporale, le procedure per la collocazione del Polo della Protezione Civile con l’avvio dei lavori per l’allungamento della pista e con l’utilizzo integrale del finanziamento disponibile. Abbiamo chiesto inoltre se s’intenda realizzare il progetto di allungamento della pista di volo già approvato, anticipando in tal modo la realizzazione delle nuove opere necessarie per l’insediamento della Protezione Civile ancora da progettare, o se si voglia procedere con un nuovo progetto complessivo. Un’ipotesi, quest’ultima, che renderebbe quanto meno gravoso il tutto, ed una possibilità – prosegue Barone – che a mio parere andrebbe scongiurata. Purtroppo quando si parla di Gino Lisa sembra sempre che si torni al punto di partenza. Il nostro è un territorio che attrae il 52 % dei turisti che arrivano in Puglia e quindi contribuisce in modo determinante a far sì che il turismo nella nostra regione continui a crescere. Il M5S chiede unicamente da sempre che i cittadini della Capitanata abbiano le stesse possibilità di viaggiare, di muoversi e lavorare di tutti gli altri pugliesi. Emiliano – conclude – dia risposte esaustive, e ci dica chiaramente da che parte sta senza ulteriori indugi. La campagna elettorale è finita”.