Bandiere arancioni 2018-2020 trionfo dei Monti Dauni, ben sette comuni premiati

Sette Comuni Dauni hanno ricevuto il prestigioso premio: Alberona (Fg), Rocchetta Sant’Antonio (Fg), Orsara di Puglia (Fg), Troia (Fg), Bovino (Fg), Sant’Agata di Puglia (Fg)e Pietramontecorvino (Fg).

Lunedì 22 Gennaio 2018 presso Palazzo Ducale a Genova, si è tenuta la cerimonia ufficiale di consegna delle attestazioni per le Bandiere Arancioni per il triennio 2018 – 2020: il Comune di Rocchetta Sant’Antonio ha ottenuto nuovamente il prestigioso riconoscimento. In rappresentanza del Comune di Rocchetta Sant’Antonio vi era l’assessore alle Attività Produttive e Sviluppo Economico di Rocchetta Sant’Antonio, Raffaele Mangino, a cui è stata così consegnata, durante la cerimonia, la bandiera ufficiale del TCI.

La Bandiera Arancione è stata attribuita al Comune di Rocchetta Sant’Antonio per la prima volta nel 2012 e da allora questo prestigioso marchio, legato alla qualità turistica, culturale e ambientale che il Touring Club italiano attribuisce a Comuni dell’entroterra sotto ai 15.000 abitanti, ha accompagnato una costante crescita degli arrivi e delle presenze nelle strutture ricettive Rocchettane, che nel frattempo hanno visto l’apertura di nuovi esercizi commerciali e bed & breakfast, di alta qualità per la cura degli ambienti e per i servizi offerti, pur in
anni di crisi come quelli attuali. Gli sforzi economici che l’ Amministrazione sta mettendo in atto per portare avanti certificazioni di qualità turistica, come la bandiera arancione, e
certificazioni ambientali come l’emas, verranno purtroppo vanificati se non viene risolto il problema infrastrutturale, pertanto voglio sollecitare nuovamente il Presidente della Provincia Miglio a far sì che gli appalti per la sp 99 possano partire il prima possibile perché ritengo che il problema strade e accessibilità non sia più procrastinabile, pena l’inutilità dell’impegno
dell’Amministrazione Comunale e degli imprenditori privati.