22 luglio 2017: 74° anniversario dei bombardamenti sulla Città di Foggia. Non dimentichiamo!

 

Bombardamenti di Foggia del 1943
https://it.wikipedia.org/wiki/Bombardamenti_di_Foggia_del_1943

15 maggio 1943: Gli anglo-americani occupano la Tunisia.

28-30-31 maggio: Distruzione dell’aeroporto e della stazione ferroviaria di Foggia. (462 vittime)

21 giugno: seconda incursione aerea. (91 vittime)

10 luglio: gli anglo-americani sbarcano in Sicilia.

15 luglio: incursione sulla stazione ferroviaria. (1.293 vittime)

22 luglio: altra incursione aerea sulla stazione ferroviaria con mitragliamento in tutto il rione. (7.643 vittime)

25 luglio: caduta del fascismo.

16 agosto: incursione sui dintorni di Foggia.

19 agosto: Bombardamento a tappeto su tutta la città. (9.581 vittime)

24-25 agosto: migliaia di bombe vengono lanciate sulla città, anche durante la notte, fino al 25 mattina. (971 vittime)

8 settembre: Badoglio annuncia l’armistizio con gli anglo-americani (firmato a Cassibile il 3 settembre)

9 settembre: ennesima incursione aerea, nonostante l’armistizio appena firmato. (21 vittime)

17-18 settembre: ultima incursione aerea sulla città di Foggia. (179 vittime)

 

 

 

Oggi onoriamo la memoria dei nostri cittadini caduti sotto le bombe anglo-americane nella tragica estate del 1943. Rinnoviamo il ricordo di quanti persero la vita, travolti dalla barbarie e dalla furia della guerra. Lo facciamo celebrando i valori della democrazia, della pace e della libertà, trasmettendo soprattutto alle giovani generazioni la conoscenza di quella immane tragedia che spezzò Foggia. La nostra comunità si inchina deferente di fronte a quel tributo di sangue, che ha i suoi simboli nelle Medaglie d’Oro al Valor Civile ed al Valor Militare che impreziosiscono il Gonfalone della città. Foggia seppe rialzarsi dopo quelle giornate di dolore e di lutti. Seppe ricostruire ciò che era distrutto. In questo 22 luglio, dunque, difendiamo la memoria di quel terrificante sacrificio ma celebriamo anche la vita e la speranza

FRANCO LANDELLA – SINDACO DI FOGGIA – 22/07/2017