DOMENICA 11 OTTOBRE GIORNATA DELLE BANDIERE ARANCIONI a Rocchetta Sant’Antonio

Rocchetta Sant’Antonio per l’ evento culturale GIORNATA DELLE BANDIERE ARANCIONI, domenica 11 ottobre si colora di arancio per celebrare l’ospitalità del Borgo con marchio di qualità del TOURING CLUB ITALIANO.
La giornata nasce dalla sinergia tra il Touring Club, l’Amministrazione Comunale e l’ Associazione Turistica Proloco che insieme accoglieranno i visitatori provenienti da ogni angolo.
Una domenica di iniziative gratuite, tra visite guidate, attività e degustazioni: dalla natura all’ arte, dalle tradizioni ai piatti locali, un angolo dell’Appennino Dauno che apre il proprio ‘scrigno’ ai visitatori!

 

La Bandiera arancione è un marchio di qualità turistico-ambientale nato nel 1998 per iniziativa del Touring Club Italiano, rivolto alle località meno conosciute ma capaci di distinguersi per un’offerta di eccellenza e un’accoglienza di qualità, e finalizzato a stimolare la crescita sociale ed economica attraverso lo sviluppo sostenibile del turismo.
Tra i borghi contraddistinti da questo marchio, pensato dal punto di vista del viaggiatore attento a verificare nel tempo i requisiti qualitativi richiesti, c’è anche Rocchetta San’Antonio, piccolo e incantevole Borgo dell’Appennino Dauno.
A unire in una grande festa il Comune di Rocchetta Sant’Antonio e le altre località certificate dal Touring Club Italiano come “Entroterra Italiano d’Eccellenza” sarà la GIORNATA DELLE BANDIERE ARANCIONI: un appuntamento di attività ed eventi aperti a tutti, programmati dal Comune di Rocchetta e che saranno realizzati in collaborazione con l’Associazione Turistica Pro Loco di Rocchetta.
Tema dell’evento di quest’anno saranno le persone che lavorando nella quotidianità rendono unici ed eccellenti questi luoghi, con il loro impegno, la loro esperienza e la loro passione.
In qualità di Assessore allo Sviluppo economico e Attività produttive della neo eletta Amministrazione Comunale, ritengo di fondamentale importanza continuare il percorso di tutela e valorizzazione del nostro Borgo e di tutto il territorio comunale e, condivido con l’intera Amministrazione, la convinzione che la Bandiera Arancione è un riconoscimento precipuamente finalizzato all’offerta di un turismo di qualità.

rocchetta-antonio-2015

PROGRAMMA

Dalle ore 9.30 alle ore 18.00, da Corso Principe Umberto a Piazza Aldo Moro sarà possibile passeggiare tra le bancarelle del Mercatino dei Sapori per riscoprire ed assaggiare i prodotti tipici e le ricette più golose del territorio e osservare “Rocchetta Sant’Antonio di una volta” attraverso le mostre fotografiche che verranno allestite.
Il Comune omaggerà i partecipanti, fino ad esaurimento scorte, di un “sacchetto della qualità” contenente materiale informativo e promozionale touring.
Alle ore 10.30 avranno inizio i giochi per i più piccoli, a cura dei ragazzi della Pro Loco e le visite guidate gratuite al Borgo Antico e al cinquecentesco Castello D’Aquino, di proprietà della famiglia Piccolo che ne concede l’apertura al pubblico per l’evento.
Nel centro storico, in un piacevole gioco prospettico, si potrà godere della vista di palazzi medievali e rinascimentali e di piccole e storiche casette, in un’atmosfera tipica e armoniosa che riporta alle radici normanne del Borgo.
La prima visita guidata terminerà alle ore 11.30 in piazza Aldo Moro, dove i turisti saranno accolti con musica e balli popolari a cura del gruppo “I Cumpari Spampanati”.
Alle ore 13.00, avrà luogo a cura dell’Associazione Turistica Pro Loco la sagra “Menù Arancione” :
• antipasto di mozzarelle e caciocavallo locale;
• primo piatto di cavatelli “Frecul e nuc”;
• pietanza di vitello podolico e coniglio, con patate al forno;
• dolce finale.
Alle ore 15.00 riprenderanno le visite guidate, si inizierà dalla chiesa Matrice del paese, intitolata inizialmente a S. Antonio Abate e oggi dedicata all’Assunzione della Beata Vergine Maria, eretta tra il 1754 e il 1768. Al suo interno i maestosi altari del Cimafonte e diverse tele e opere d’arte tra cui la cinquecentesca Madonna del cardellino del Giaquinto.
Particolarmente suggestivo il campanile coronato da torre ottagonale e cupolina a cuspide maiolicata.
Successivamente si procederà con le visite delle chiese: della Maddalena, di Santa Maria delle Grazie e di San Giuseppe.
Le visite guidate pomeridiane termineranno con la visita al Vecchio Mulino di proprietà della Famiglia Corbo sito Via Gesumunno e del Granaio di casa Ippolito sito in Via F. De Sanctis.
Alle ore 17 piazza Aldo Moro diventerà un grande palcoscenico all’aperto dove si potrà godere il divertente spettacolo degli artisti di strada.
La giornata terminerà con la degustazione del dolce locale la “Pettola con vincotto”.