Si accendono i motori al Rally Città dei Santi

Dopo la presentazione ufficiale, avvenuta lo scorso 14 luglio a San Giovanni Rotondo, presso
l’Hotel Gran paradiso, e con la pubblicazione dell’elenco iscritti, avvenuta 2 giorni dopo, tutto è
ormai pronto per la prima edizione del Rally Città dei Santi.
Parco partenti di assoluto pregio, sia per i drivers che per le vetture: sono 31 gli equipaggi che
si sfideranno lungo i panoramici tornanti del Gargano.
Tre equipaggi presenti nella classe al top, la S2000, tutti su Peugeot 207: a sfidare i locali
Giuseppe Bergantino e Domenico Erbetta, rispettivamente navigati da Massimo Sansone e
Valerio Silvaggi, ci sarà il forte pilota siciliano Alfonso Di Benedetto, affiancato dal laziale
Abatecola.
In classe N4 ci saranno i salentini Di Gesù – Quarta su una Mitsubishi Lancer Evo IX contro la
Subaru Impreza STI di D’Avelli e Cipriani. Due gli sfidanti anche nella classe A8, su gloriose
vetture che hanno fatto la storia recente dei rally: da un lato la Ford Escort Cosworth condotta
da Giuseppe Erbetta e Alfredo Tarquinio; dall’altro la Lancia Delta Integrale di Vincenzo Troiano
e Giovanni Di Michele. Piero Azzarone, con Michele Paglione, su Peugeot 306 Kit, e Danilo
Tomassini, in coppia con Massimo Bizzocchi, su Renault Clio Super 1600, vanno a completare
la rosa dei favoriti per il podio assoluto.
Ma grande battaglia ci sarà anche nelle altre classi con vetture di assoluto rilievo e concorrenti
di provata capacità e grinta che daranno il loro grande contributo allo spettacolo di questa
gara. Da citare esplicitamente, per non fare torto a nessuno, solamente i fratelli Pasquale e
Matteo Stilla, di San Marco in Lamis: protagonisti nelle gare di zona negli anni ’80 (chi non li
ricorda con la loro Ford Escort nera?) hanno deciso di indossare nuovamente casco e tuta forse
invogliati proprio dal percorso di casa.
Tra le attività complementari alla manifestazione si segnala che sabato 18 luglio, al mattino,
l’attore comico Marco Milano farà visita ai piccoli ricoverati del reparto pediatrico della Casa
Sollievo della Sofferenza, mentre nel pomeriggio sono previste le procedure burocratiche
obbligatorie per autovetture e concorrenti: le verifiche amministrative e tecniche, la consegna
dei numeri di gara. Alle ore 21,01, finalmente, la partenza del primo concorrente dal palco di
Piazza Europa a San Giovanni Rotondo, per procedere verso Rignano Garganico in regime di
trasferimento.

rally-2015

Nel frattempo, proviene dagli organizzatori un fervido ringraziamento alle popolazioni
coinvolte, a vario titolo, nello svolgimento della manifestazione: per la pazienza ed il civile
spirito di collaborazione che sapranno offrire seppure a costo di qualche sacrificio per la
mancata percorribilità delle strade interessate.
Invece, al grande pubblico degli spettatori appassionati, o anche solo curiosi che si accostano
per la prima volta a questo sport, al fine di garantire la buona riuscita della gara e quindi il suo
futuro, è destinato un accorato appello nel rispettare le seguenti raccomandazioni:
– rispettare gli orari di interdizione al traffico delle strade interessate e le indicazioni
fornite dalle forze dell’ordine su accessi e modalità di parcheggio delle proprie
autovetture;
– posizionarsi solo nelle aree autorizzate alla presenza del pubblico per assistere in
sicurezza alla gara e seguire le indicazioni di commissari di gara e forze dell’ordine,
evitando comportamenti imprudenti e spavaldi e vigilando adeguatamente sui minori;
– in particolare si dovrà evitare di spostarsi dalla propria posizione e di muoversi lungo la
strada durante il transito delle autovetture in prova speciale, fino al termine della prova
stessa, ovvero fino al passaggio della vettura ordinaria chiudi-pista denominata
“scopa”;
– rispettare le proprietà private e le recinzioni, le opere pubbliche, la natura e le piante,
evitando di disperdere nell’ambiente rifiuti di qualsiasi tipo che dovranno essere raccolti
negli appositi sacchetti e portati con sé al momento del rientro.