Presentata a Roma, in una conferenza stampa nazionale, la Democrazia Cristiana Storica.

Presentata a Roma, in una conferenza stampa nazionale, la Democrazia Cristiana Storica. Dall’Assemblea Nazionale nominato il Coordinamento Nazionale. Per la Puglia oltre ad Angelo Laquaglia entrano anche Antonio Bianco e Michele Baratta. Lanciato l’hashtag #SalviniSCAFISTA.

logo dcs

A Roma, lo scorso 16 aprile, nella splendida cornice della sala della piccola Protomoteca in Campidoglio è stata presentata alla stampa nazionale la Democrazia Cristiana Storica. “Scendiamo in campo per far rivivere i valori dei cattolici democratici, della famiglia e della vita”. Lo ha detto Francesco Crocensi, delegato nazionale della Dcs. Non ci basta più che tutti dicano che Bergoglio dice cose giuste, mentre poi quelle cose, quei valori, non vengono rispettati”. “Saremo ‘estremisti moderati’; estremisti su chi fa del populismo il suo credo. Da oggi il nostro ashtag sarà #SalviniSCAFISTA. Perché scafista? Perché come lo scafista lucra sulla pelle dei più sfortunati Salvini fa lo stesso, sfrutta le tragedie per guadagnare voti”.

Alla conferenza era presente anche Angelo Laquaglia, Segretario Regionale e Delegato Nazionale per la Puglia. “I partiti spesso cavalcano le emozioni e i problemi intervenendo nella testa e non nel cuore della gente”, ha dichiarato Laquaglia, “noi, invece, diremo solo ciò che sta nella Vostra testa, non nella nostra. Così come a livello nazionale anche in Puglia saremo l’alternativa alla deriva salviniana xenofoba e razzista che non rispetta valori non negoziabili come la vita e la solidarietà verso chi soffre. Una deriva che sta invadendo il Paese perché manca un’offerta politica nuova e credibile.”

Laquaglia, infine, esprime grande soddisfazione per i pugliesi che hanno trovato ampio spazio nel Coordinamento Nazionale. Nello specifico Antonio Bianco è il Segretario Nazionale dei Giovani DCS, mentre Michele Baratta entra nel Collegio dei Probiviri. Ma non è finita qua. Gli organi nazionali attendono il terzo nominativo dalla Segreteria Regionale Pugliese che entrerà a far parte del Coordinamento. Nei prossimi giorni, infatti, nel corso di una Segreteria Regionale che dovrà lanciare organizzativamente il Partito in Puglia, si provvederà alla nomina mancante.