Europee 2014 Bordo (Pd): ”Italietta” relegata nel passato, ora piu’ forti in Europa

”Una vittoria straordinaria che rafforza contemporaneamente il governo e l’Italia in Europa. Una vittoria della buona politica, di un Paese che spera e vuole costruire, non distruggere. Una vittoria dei cittadini italiani che hanno dimostrato di credere nel progetto europeo e non si sono lasciati ammaliare da facili illusionismi. Una vittoria storica che relega nel passato l’’Italietta’ e ci rende grandi in Europa e nel mondo”. Lo scrive, sul suo profilo Facebook, il presidente della Commissione per le Politiche Ue della Camera Michele Bordo, del Pd.

On. Michele Bordo (PD) - www.dauniacom.it
On. Michele Bordo (PD) – www.dauniacom.it

β€œIl nostro e’ stato l’unico governo in Europa a non essere crollato di fronte all’esplosione della mina euroscettica. – scrive Bordo – Rabbia, follia e autoritarismo non pagano, il popolo italiano lo ha imparato negli anni a proprie spese e non intende piu’ farsi ingabbiare. Una vittoria che e’, al tempo stesso, una preghiera di stabilita’, lavoro, crescita. Una richiesta di tornare ‘grandi’ tra i grandi, richiesta tanto piu’ forte poiche’ espressa alla vigilia del semestre italiano di presidenza dell’Unione europea. Il Pd del premier Renzi ha saputo ascoltare e tradurre. Ora, forti di questo risultato, abbiamo il dovere e la responsabilita’ di proseguire senza sosta sulla strada delle riforme. L’Italia, finalmente, puo’ ripartire”.